ESTRO


Ho iniziato a dipingere nel 1992, i primi lavori erano su carta, con collage di carta velina, pochi colori utilizzati, il giallo il blu a volte il nero, usavo uova, vino e polvere di caffè.

Dediè a Wanda 1992

Poi sono passato alle tele, utilizzando colle, pigmenti, stucco creando rilievi significativi. Molti anni dopo ho realizzato una mostra in bianco e nero, “Albus et Nigro”, colori acrilici o ad olio su tela. E’ stata un avventura magnifica, spronare la mente abituata al colore, alle intensità e sopratutto all’utilizzo di materiali organici come la sabbia.

Dedicato a Pasolini 1993
Opera utilizzata per la copertina del libro di Patrick Lowie
ALBUS ET NIGRO

Dipingo a istinto con le emozioni, lavorare in bianco e nero è stato molto difficile, costringere le emozioni, le paure e le gioie a scegliere una sola dimensione. Il risultato è stato molto soddisfacente, sono stato gratificato dalle persone che hanno visto la mostra regalandomi tante emozioni.

Tante piccole mostre negli anni, ogni esposizione un tema significativo importante per la mia vita. Donne Donna, 5 tele di grandi dimensioni dedicate alla donna, alla mia famiglia fatta di donne. Poi ancora Eclissi una mostra ispirata al sole e luna, alla vita, supporti su cartone pressato di forma tonda e colori fluorescenti. La mostra più recente Finestre ispirate al viaggiare con la mente e lasciarsi andare verso nuovi panorami.

In questo periodo ho cambiato registro, sono tornato alle origini, la carta, creando piccole opere ispirandomi alla natura, al mondo interiore. Presso sul supporto fiori, conchiglie, pezzi di rete, piume, riportando su carta le radici dell’essere umano. Una foglia o un fiore con le sue venature, i suoi petali rimaranno indelebili per sempre, la loro perfezione, in ogni minimo dettaglio. Un lavoro ispirato alle emozioni profonde, lasciandomi trasportare dalla fantasia.

Felce

Con lo stesso pensiero ho creato delle cartoline, che sono in vendita su ETSY. Una semplice idea per rimanere in contatto con le persone lontane. La tecnica usata, acrilico, fiori; puzzle; piume pressate.

Vivere il presente con leggerezza, prendendo spunto dalle nostre impronte affinché completiamo il puzzle con la nostra conoscenza