CHI SONO

Foto scattata all’inaugurazione della collettiva
Pop Art street, Roma giugno 2020

Le mie creazioni sono frutto di molteplici ispirazioni, l’ascolto della musica il cinema d’autore, infine i viaggi, immergersi in usi e costumi dei popoli lontani.

L’arte è un resoconto della quotidianità, ispirandomi alla natura, alle emozioni. Ogni gesto è frutto di nuove consapevolezze, nuove conoscenze.

GALLERIA ARTE SEMPIONE ROMA, GIUGNO 2020

Sono nato a Roma nel 1968 ma ho vissuto in diversi luoghi, Pescara, Bruxelles, Perugia, ora mi trovo a Città sant’angelo (Pe)

Mi affascina il mondo interiore di ognuno di noi, far emergere le emozioni inconsce attraverso il disegno, il colore le gestualità.

Testo critico di Marta Look, collettiva Pop Art street

Graffianti sono le opere di Paolo Cipriani, il quarto artista in mostra, anche lui vicino alla Street Art, che si pone come obiettivo di dare voce e colore, trasformandone la forma e l’estetica in altro dalla loro essenza, a elementi della natura come foglie, steli di piante, fiori che nelle sue rappresentazioni assumono il fascino degli antichi graffiti preistorici, dei fossili che sono arrivati intatti fino a noi nonostante il trascorrere dei secoli; un’affascinante racconto sperimentale su quanto la natura possa continuare a dare anche dopo il termine del suo ciclo naturale, regalando all’arte il compito di renderla immortale. La mostra Pop-Street Art, nuova generazione metropolitana, è una splendida occasione per scoprire quattro artisti diversi tra loro ma al contempo vicini per ideologia e per l’intento comune di arrivare, ognuno a proprio modo, al pubblico.